Tag

, ,

Come avrete intuito, da un anno a questa parte ho cominciato a partecipare alle iniziative di un’associazione di volontariato che si occupa di persone sorde, l’ASIC Toscana (qui il sito dell’associazione). Dal partecipare al diventare membro il passo è stato breve. E ora finalmente viene alla luce una iniziativa che da tempo pensavamo di attivare: uno sportello di ascolto, in cui i volontari dell’associazione si presteranno ad aiutare, per quanto possibile, le persone che per la prima volta sentono parlare di sordità. Ed ecco il testo dell’articolo e la brochure esplicativa (un grazie a Tommaso Marini per i disegni)

La diagnosi di sordità è sicuramente una notizia tragica, per la persona adulta che ne è affetta o peggio ancora per genitori di un bambino, magari appena nato. La maggior parte delle persone non conoscono la realtà della sordità fino al momento in cui, purtroppo, si trovano di fronte ad una diagnosi. Quali sono le prospettive di vita una persona sorda, quale sarà il futuro di un bambino a cui viene diagnosticata la sordità, potrà mai sentire, andare a scuola, lavorare…. Tramite lo “Sportello d’ascolto ASIC” è possibile incontrare persone che ci sono già passate, e che mettono a disposizione il loro bagaglio di conoscenze “sul campo” per aiutare chi si trova improvvisamente ad affrontare la sordità. E per spiegare che oggi la sordità si può vincere.FRONTE_red RETRO_red

Annunci