Tag

, ,

Gli ultimi avvenimenti hanno un pò fatto passare in secondo piano un evento che dovrebbe essere invece adeguatamente festeggiato…il 20 ottobre 2012 il mio impianto cocleare ha compiuto il suo primo anno di vita!

La domanda che ultimamente spesso mi viene posta è “come stai andando? sei contento della scelta fatta?”. A chiedermelo sono quasi sempre genitori di bambini piccoli, ansiosi di sapere se hanno fatto la scelta giusta, o persone candidate per l’impianto, ma che ancora non si sono decise, comprensibilmente timorose di fare il “grande passo”…

Per quanto mi riguarda, non posso dire che per me è stata una “rinascita”, visto che già prima dell’impianto ero una persona serena ed integrata, ma posso dire che la mia vita è enormemente migliorata, avendo raggiunto risultati che non mi sarei mai aspettato. E i miglioramenti, apparentemente minimi, li vedo grazie anche al “diario”, ed approfitto del compleanno – anche se con quasi due mesi di ritardo – per aggiornarlo.

Premetto che questi risultati sono relativi al mio personalissimo caso, e potrebbero non essere uguali per altre persone. Dipende dalla situazione di partenza, e dall’esercizio che ognuno di noi fa. I risultati potrebbero essere peggiori del mio ma anche migliori…ogni caso è storia a sè!

E’ un diario raccolto in tre tempi diversi, e riferito a situazioni diverse di ascolto.

CON PROTESI (sordità neurosensoriale profonda bilaterale oltre i 100 db fino ai 1000 hz, e niente oltre i 1000 hz, corretta con protesi phonak naida IIIUP bilaterali)

CON IMPIANTO AL 4 GIUGNO (+225 gg dall’attivazione) (IC cochlear nucleus 5 monolaterale)

CON IMPIANTO AL 10 DICEMBRE (+1 anno 50 gg dall’attivazione) (IC cochlear nucleus 5 monolaterale)

Conversazione tu a tu
CON PROTESI – Solo con labiale
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Ottima, senza labiale (che comunque rimane, 30 anni di vita non si cancellano di colpo), e anche con rumore (non troppo forte) di sottofondo (es: in macchina). Migliore con voci conosciute
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Ottima e senza labiale, in condizioni di silenzio, con tutte le voci. Ottima anche con voci conosciute e situazione di rumore ambientale (es: per strada, in macchina, con musica di sottofondo, al supermercato, a patto di stare vicino a chi parla). Rimane l'”istinto” di leggere il labiale. Meno buona con voci non conosciute e rumore ambientale, a volte si capisce e a volte no.

Riconoscimento voce
CON PROTESI – Riconoscimento voce uomo/donna
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Idem. Si coglie maggiormente la sfumatura fra voci diverse di persone dello stesso sesso (es: di mia moglie, di mia mamma), ma il riconoscimento di una voce ancora non c’è.
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Riconoscimento netto ancora assente, ma si capisce qualcosa di più. Comincio ad intuire le “cadenze” dialettali differenti di regione in regione, anche se non so definirle e ricrearle.

Conversazione in gruppo
CON PROTESI – Solo con labiale
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Solo con labiale, ma con miglior percezione di chi sta parlando, e quindi miglior partecipazione al gruppo. Buona comprensione quando parla una persona sola per volta.
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Come al 4 giugno. Problema: nei gruppi le voci si accavallano. Se parla una persona per volta capisco, altrimenti no. In ogni caso, ora mi rendo conto se una persona ha “cominciato” a parlare e riconosco chi è, per cui mi giro per tempo, perdo magari le prime due parole ma recupero tutto il resto del discorso.

Conversazione in luogo rumoroso (es: pub, stadio)
CON PROTESI – Solo con labiale
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Solo con labiale
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Solo con labiale.

Musica
CON PROTESI – Apprezzata musica ritmata (es: bonghi), nessuna comprensione dei testi cantati
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Continua la predilezione per la musica ritmata, ma apprezzata anche musica più melodiosa (es: violoncello, clarinetto), continua la non comprensione dei testi cantati.
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Come a giugno ma, se ascolto la musica collegando direttamente fonte sonora ed impianto con il cavetto, capisco qualche parola, in particolare i ritornelli. Rimane il mistero sui “sentimenti” provocati dalla musica: a me non fa nè caldo nè freddo, tuttalpiù la trovo piacevole.

Fastidi ai rumori
CON PROTESI – Nessun problema
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Mal di testa dopo concerti forti (es: musica rock), ma basta abbassare la regolazione dell’impianto
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Nessun problema

Telefono
CON PROTESI – Impossibile
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Buona con cavetto, ardua ma possibile senza cavetto, quasi impossibile con rumore intorno. Per il momento, telefonate solo a parenti ed amici, no agli sconosciuti.
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Ottima con cavetto, buona anche senza cavetto a patto di non essere in ambienti troppo rumorosi (es: supermercato). Telefono anche agli sconosciuti, pur se con parsimonia (grande gioia telefonare per prenotare un ristorante e fare una sorpresa alla moglie). Complicato usare il telecoil: a volte il suono è perfetto, altre volte pessimo e disturbato (telefono:galaxy S2). Non distinguo voce femminile da quella maschile

Radio
CON PROTESI – Impossibile
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Buona con cavetto, discreta senza cavetto, difficile con rumori di sottofondo. Le vere difficoltà sono nell’attenzione – difficile mantenere la concentrazione sul discorso, la mente vola – e nel fatto che qualche parola la si perde, facendo quindi perdere il senso del discorso.
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Ottima con cavetto, buona senza cavetto. Rimane la difficoltà sulla concentrazione. Ascolto senza problemi i tg su radiorai, i notiziari di radio24 e le partite di calcio.

Televisione
CON PROTESI – Solo con sottotitoli
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Impossibile senza cavetto, con cavetto si capisce qualcosa, ma sono comunque necessari i sottotitoli. Al momento si distingue solo la differenza fra quello che viene detto e quello che viene scritto.
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Senza cavetto colgo qualche parola, ma solo avendo letto il sottotitolo e quindi compreso il senso della frase. Con il cavetto discreta comprensione, buona per i telegiornali, meno buona per i film, in cui disturbano troppo i rumori di fondo e le musiche di ambientazione.

Cinema
CON PROTESI – Impossibile
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Impossibile
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Fatto un solo esperimento, in un cinema di essai e con acustica pessima. Risultato disastroso, comprese solo 4/5 parole semplici in tutto il film. Occorre rifare una prova in un moderno cinema multisala.

Per strada
CON PROTESI – Difficoltà nel sentire l’ambulanza, percepita più nei comportamenti degli altri che per averla effettivamente sentita. Difficoltà anche nel sentire le auto; percezione del clacson, ma spesso troppo tardi.
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Percezione dell’ambulanza e delle macchine che arrivano sgommando, ottima percezione del clacson. La difficoltà è nel “riconoscimento” del suono: magari percepisco la sirena , ma non realizzo che è un ambulanza fino a che non me la trovo pronta a tagliarmi la strada.
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Buona. Riconosco auto, clacson e sirene di ambulanze e polizia.

Conferenze, seminari
CON PROTESI – Impossibile seguirli, necessario mettersi in prima fila e seguire il labiale.
IMPIANTO AL 4 GIUGNO – Idem, con l’unica “aggiunta” che di tanto in tanto si percepisce qualche parola (dipende dall’acustica della sala e dalla posizione), cosa che aiuta nel tenere il filo del discorso.
IMPIANTO AL 10 DICEMBRE – Come a giugno, con la differenza che le parole comprese sono passate dal 10% ad un 50%.

Inoltre ho fatto recentemente il test di valutazione…purtroppo non l’ho fatto nella situazione di rumore di fondo, visto che la macchina era fuori uso…

Senza rumore

02/nov

18/gen

23/feb

08/mar

04/giu

03/dic

Parole

20%

60%

70%

80%

90%

95%

Frasi

0%

40%

40%

60%

90%

90%

Domande

0%

40%

80%

100%

90%

100%

Con rumore (60 db, 1000 hz)

Parole

0%

30%

60%

35%

65%

N.D.

Frasi

0%

0%

20%

40%

15%

N.D.

Domande

0%

20%

40%

50%

70%

N.D.

Insomma, i problemi rimangono – e probabilmente alcuni rimarranno – ma con l’esercizio continuo e l’affinamento dell’orecchio si può arrivare a buoni risultati…in fondo l’orecchio bionico a solo un anno di vita, e anche i bambini dopo 12 mesi comprendono solo una 30-ina di parole, mentre dopo i 30 mesi ne comprendono 400 e passa…

Annunci