Più sono ciarliero, estroverso ed impulsivo, tanto più lei misura le parole, è riservata e riflessiva.

Più mi considero, con le mie origini, cittadino del mondo, tanto più lei, abitatrice nei tre continenti, il mondo lo vive.

Più sorrido correndole incontro, tanto più lei rasserena lo sguardo, felice.

Più manifesto i miei dubbi ed incertezze sull’impianto, tanto più lei ascolta e trasmette fiducia.

Più cerco esercizi di logopedia, tanto più lei allena il mio udito alla sua voce.

Più cerco di galleggiare nel mare delle mie incertezze, tanto più lei rende le sue insicurezze una risorsa.

Più cerco di abbracciarla e trasmetterle il mio amore, tanto più forte lei stringe me, trasmettendomi il suo.

E dal 14 aprile, l’abbraccio sarà per sempre.

Ti amo, mia sposa.

Annunci